"...là dov'è l'imperatore" ovvero il decentramento della centralità