L’ombra di Edgar Allan Poe nella “notte mediterranea” di Campana