L’Encyclopédie fra continuità e mutamento storico