La d.i.a. tra poteri dell'amministrazione e tutela dei terzi