Il praticante procuratore. Formazione o deformazione professionale?