Il ripensamento delle Sezioni unite (Cass. Sez. un., 15 novembre 2007, n. 23726) sull’ammissibilità del frazionamento giudiziale del credito unitario, si rappresenta, alla luce delle peculiarità del fatto concreto e del giusto processo, non come una inversione di rotta bensì come un monito alla responsabilizzazione dei soggetti coinvolti nel procedimento giudiziale teso alla realizzazione di una partecipazione attiva delle parti e del giudice nel segno di una leale e proficua collaborazione. Negata l’esistenza di un divieto assoluto di domanda frazionata, si passa a verificare l’impossibilità di ricondurre l’abuso del processo all’abuso del diritto. Il problema risiede nel bilanciamento del bene rappresentato dal giusto processo ex art. 111 cost. con l’interesse ad agire nel processo ex art. 24 cost. L’attenzione si sposta dunque sull’art. 100 c.p.c. e sul controllo da parte del giudice della meritevolezza della domanda.

Il «frazionamento giudiziale del credito unitario» nel «giusto processo» civile

ALPINI A
2010

Abstract

Il ripensamento delle Sezioni unite (Cass. Sez. un., 15 novembre 2007, n. 23726) sull’ammissibilità del frazionamento giudiziale del credito unitario, si rappresenta, alla luce delle peculiarità del fatto concreto e del giusto processo, non come una inversione di rotta bensì come un monito alla responsabilizzazione dei soggetti coinvolti nel procedimento giudiziale teso alla realizzazione di una partecipazione attiva delle parti e del giudice nel segno di una leale e proficua collaborazione. Negata l’esistenza di un divieto assoluto di domanda frazionata, si passa a verificare l’impossibilità di ricondurre l’abuso del processo all’abuso del diritto. Il problema risiede nel bilanciamento del bene rappresentato dal giusto processo ex art. 111 cost. con l’interesse ad agire nel processo ex art. 24 cost. L’attenzione si sposta dunque sull’art. 100 c.p.c. e sul controllo da parte del giudice della meritevolezza della domanda.
ESI
Internazionale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ras.dir.civ.1.2010.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 760.96 kB
Formato Adobe PDF
760.96 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11393/300433
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact