Il virtuoso deve amarsi. I profili della philautìa in Aristotele