Gli spazi pubblici e la religione