Nel vasto scenario geopolitico mondiale, ove forze emergenti di espansionismo globalizzante sono pronte ad omologare culture, storia, identità di popoli tra loro diversi, sotto l’egida di un indiscriminato universalismo di mercato trainante, a sua volta, processi culturali, l’Europa può giocare un ruolo di primo piano sia proponendo un proprio modello culturale, che una propria via per evitare che gli attuali equilibri intercontinentali, così faticosamente conquistati, naufraghino drasticamente. L’Europa, proprio perché costituzionalmente complexio oppositorum, unitaria nella sua armonizzazione degli opposti, forte della consapevolezza della propria unità nella differenza, può assumersi, quale mediatrice ed elaboratrice di civiltà, il compito di proporre un nuovo modello di sviluppo culturale e sociale che risponda al fine universalistico di difendere nel mondo l’effettivo pluralismo. Per comprendere appieno tali peculiarità dell’Europa non basta, tuttavia, osservare i processi storici, geografici, culturali ed economici, ma è necessario guardare allo spazio geo-culturale europeo in prospettiva sinottica e comparativa con le altre realtà socioeconomiche.

Aspetti, temi e problemi di geografia culturale in Europa

EPASTO, Simona
2005-01-01

Abstract

Nel vasto scenario geopolitico mondiale, ove forze emergenti di espansionismo globalizzante sono pronte ad omologare culture, storia, identità di popoli tra loro diversi, sotto l’egida di un indiscriminato universalismo di mercato trainante, a sua volta, processi culturali, l’Europa può giocare un ruolo di primo piano sia proponendo un proprio modello culturale, che una propria via per evitare che gli attuali equilibri intercontinentali, così faticosamente conquistati, naufraghino drasticamente. L’Europa, proprio perché costituzionalmente complexio oppositorum, unitaria nella sua armonizzazione degli opposti, forte della consapevolezza della propria unità nella differenza, può assumersi, quale mediatrice ed elaboratrice di civiltà, il compito di proporre un nuovo modello di sviluppo culturale e sociale che risponda al fine universalistico di difendere nel mondo l’effettivo pluralismo. Per comprendere appieno tali peculiarità dell’Europa non basta, tuttavia, osservare i processi storici, geografici, culturali ed economici, ma è necessario guardare allo spazio geo-culturale europeo in prospettiva sinottica e comparativa con le altre realtà socioeconomiche.
Perugia: Dipartimento di Scienze Umane e della Formazione. Università degli studi di Perugia
Internazionale
http://www.vegajournal.org/content/archivio/36-anno-i-numero-2/148-aspetti-temi-e-problemi-di-geografia-culturale-in-europa
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
VEGA - Aspetti, temi e problemi di geografia culturale in Europa - Epasto Simona.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 90.7 kB
Formato Adobe PDF
90.7 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11393/216408
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact