È manifestamente infondata la questione di legittimità sul cd. "contributo socio-ambientale" previsto dalla Regione Puglia per lo smaltimento dei rifiuti urbani