Il paper analizza i dati aggregati di un campione chiuso di imprese nell’arco temporale di otto anni, dal 1994 al 2001, al fine di enucleare i temi di fondo della dinamica del sistema industriale marchigiano. Le imprese selezionate non costituiscono un campione statistico rappresentativo del tessuto produttivo regionale, ma piuttosto un panel delle imprese di classe di ampiezza medio-alta: di quelle imprese che sia per dimensione, sia per strategie di innovazione e qualità della produzione, costituiscono il punto di riferimento settoriale. Imprese che per questo motivo possono essere definite come le “eccellenti” del territorio e del settore. L’evoluzione strutturale delle punte più avanzate del sistema industriale marchigiano risulta essere caratterizzata da un processo di concentrazione che, sia tramite fusioni tra imprese che attraverso la crescita delle stesse, hanno aumentato la dimensione media delle imprese “eccellenti”. L’altro aspetto della dinamica strutturale è rappresentato dalla finanziarizzazione, riconducibile alle esigenze finanziarie di una strategia di internazionalizzazione e di articolazione di un sistema che si evolve verso un collegamento funzionale in rete.

L'industria marchigiana fra concentrazione e finanziarizzazione

MARCONI, Mauro;
2005

Abstract

Il paper analizza i dati aggregati di un campione chiuso di imprese nell’arco temporale di otto anni, dal 1994 al 2001, al fine di enucleare i temi di fondo della dinamica del sistema industriale marchigiano. Le imprese selezionate non costituiscono un campione statistico rappresentativo del tessuto produttivo regionale, ma piuttosto un panel delle imprese di classe di ampiezza medio-alta: di quelle imprese che sia per dimensione, sia per strategie di innovazione e qualità della produzione, costituiscono il punto di riferimento settoriale. Imprese che per questo motivo possono essere definite come le “eccellenti” del territorio e del settore. L’evoluzione strutturale delle punte più avanzate del sistema industriale marchigiano risulta essere caratterizzata da un processo di concentrazione che, sia tramite fusioni tra imprese che attraverso la crescita delle stesse, hanno aumentato la dimensione media delle imprese “eccellenti”. L’altro aspetto della dinamica strutturale è rappresentato dalla finanziarizzazione, riconducibile alle esigenze finanziarie di una strategia di internazionalizzazione e di articolazione di un sistema che si evolve verso un collegamento funzionale in rete.
Nazionale
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Prisma-2005-Marconi-Tartufoli.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 404.96 kB
Formato Adobe PDF
404.96 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11393/100600
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact