"Personalmente contrario, giuridicamente favorevole". La "sentenza Mortara" e il voto politico alle donne (25 luglio 1906)