La monografia è frutto di una ricerca biennale mossa da un quesito di fondo: “Se un orientamento alla CSR, oltre a migliorare l’ambiente dal punto di vista economico, sociale, ecologico e culturale, può permettere alle organizzazioni di rispondere alle difficili sfide competitive?” Il lavoro si propone di rispondere a questa domanda esaminando la CSR e il suo rapporto con alcune capacità organizzative con cui è intimamente connessa, come la cultura, l’etica e la “vision” organizzativa. Il testo descrive le varie motivazioni che possono spingere una singola azienda a compiere scelte socialmente responsabili. A livello di rete l’orientamento alla CSR può essere fonte di macro-competenze distintive, stimolando le aziende a creare assetti evoluti, come i learning, cultural e visionary networks. Risulta vitale anche il ruolo giocato dalle organizzazioni pubbliche e non-profit. Ne emergono forme di rete tipo misto che possono risultare capaci di mantenersi in equilibrio nel lungo periodo e sviluppare un buon livello di performance anche in ambienti molto dinamici e competitivi. La ricerca comprende due case study, in cui la CSR è all’origine di una leadership vision-based e di altre competenze distintive a livello aziendale e di rete.

Responsabilità Sociale e competenze organizzative distintive

NICCOLINI, FEDERICO
2008

Abstract

La monografia è frutto di una ricerca biennale mossa da un quesito di fondo: “Se un orientamento alla CSR, oltre a migliorare l’ambiente dal punto di vista economico, sociale, ecologico e culturale, può permettere alle organizzazioni di rispondere alle difficili sfide competitive?” Il lavoro si propone di rispondere a questa domanda esaminando la CSR e il suo rapporto con alcune capacità organizzative con cui è intimamente connessa, come la cultura, l’etica e la “vision” organizzativa. Il testo descrive le varie motivazioni che possono spingere una singola azienda a compiere scelte socialmente responsabili. A livello di rete l’orientamento alla CSR può essere fonte di macro-competenze distintive, stimolando le aziende a creare assetti evoluti, come i learning, cultural e visionary networks. Risulta vitale anche il ruolo giocato dalle organizzazioni pubbliche e non-profit. Ne emergono forme di rete tipo misto che possono risultare capaci di mantenersi in equilibrio nel lungo periodo e sviluppare un buon livello di performance anche in ambienti molto dinamici e competitivi. La ricerca comprende due case study, in cui la CSR è all’origine di una leadership vision-based e di altre competenze distintive a livello aziendale e di rete.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CSR e Competenze Niccolini Estratti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 587.43 kB
Formato Adobe PDF
587.43 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11393/46419
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact