«Il complotto della volpe (e della donnola), ovvero: la retorica del trickster»