Paesaggi delle reti turistiche: Banalizzazione o valorizzazione?