Nel presente studio - pubblicato negli atti del convegno internazionale «School Exercise Books. A Complex Source for a History of the Approach to Schooling and Education in the 19th and 20th Centuries» (Macerata, 26-29 settembre 2007) - viene delineato l’excursus storico del quaderno scolastico in Italia, descrivendo il complesso processo di normalizzazione che lo trasformò – nel periodo compreso tra gli ultimi due decenni del XIX secolo e la prima metà del XX – da un prodotto artigianale a distribuzione locale in un prodotto industriale a diffusione di massa, protagonista indiscusso del fiorente mercato scolastico italiano. Al fine di raggiungere tale obiettivo, analizzeremo i controversi rapporti esistenti tra gli insegnanti, i produttori di quaderni e i cartolai addetti alla loro vendita. Infine, descriveremo l’intervento del regime fascista, mirante a controllare direttamente la produzione e la commercializzazione dei quaderni scolastici a livello nazionale, a causa della loro natura di efficace strumento di propaganda.

“Contro il tanto deprecato mercantilismo scolastico”: i controversi rapporti tra produttori di quaderni, insegnanti e cartolai e l’intervento del regime fascista

MEDA, JURI
2010

Abstract

Nel presente studio - pubblicato negli atti del convegno internazionale «School Exercise Books. A Complex Source for a History of the Approach to Schooling and Education in the 19th and 20th Centuries» (Macerata, 26-29 settembre 2007) - viene delineato l’excursus storico del quaderno scolastico in Italia, descrivendo il complesso processo di normalizzazione che lo trasformò – nel periodo compreso tra gli ultimi due decenni del XIX secolo e la prima metà del XX – da un prodotto artigianale a distribuzione locale in un prodotto industriale a diffusione di massa, protagonista indiscusso del fiorente mercato scolastico italiano. Al fine di raggiungere tale obiettivo, analizzeremo i controversi rapporti esistenti tra gli insegnanti, i produttori di quaderni e i cartolai addetti alla loro vendita. Infine, descriveremo l’intervento del regime fascista, mirante a controllare direttamente la produzione e la commercializzazione dei quaderni scolastici a livello nazionale, a causa della loro natura di efficace strumento di propaganda.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Extract_0507-0551.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 308.72 kB
Formato Adobe PDF
308.72 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11393/41730
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact