Affrontare analiticamente un dialogo come l’Eutidemo comporta alcune difficoltà dovute al testo stesso e alla fama oscura che lo ha accompagnato. Si tratta, infatti, di un testo molto particolare che, a prima vista, può sembrare inconcludente. Di conseguenza, nei secoli scorsi è stato sottovalutato e trascurato, in quanto considerato uno dei dialoghi minori di Platone o addirittura non platonico. Gli interlocutori di Socrate, infatti, gli eristi Eutidemo e Dionisodoro, danno prova della loro arte proponendo all’uditorio una serie di giochi linguistici e logici all’apparenza assurdi e che sfociano in una vera e propria farsa, alla quale Socrate non si oppone con decisione, anche se è evidentissimo che potrebbe farlo. Lo spettacolo dei sofisti è intervallato da due interventi del filosofo, di tutt’altro segno, tesi a invitare il giovane Clinia a fare filosofia. Una delle prime difficoltà di chi voglia capire e interpretare questo, come tutti i dialoghi di Platone, è quella di decifrare il messaggio platonico, ricordando che esso non passa solo attraverso Socrate, ma è dato dall’intero dialogo.

L'Eutidemo di Platone. Una commedia straordinariamente seria

Palpacelli L.
2009

Abstract

Affrontare analiticamente un dialogo come l’Eutidemo comporta alcune difficoltà dovute al testo stesso e alla fama oscura che lo ha accompagnato. Si tratta, infatti, di un testo molto particolare che, a prima vista, può sembrare inconcludente. Di conseguenza, nei secoli scorsi è stato sottovalutato e trascurato, in quanto considerato uno dei dialoghi minori di Platone o addirittura non platonico. Gli interlocutori di Socrate, infatti, gli eristi Eutidemo e Dionisodoro, danno prova della loro arte proponendo all’uditorio una serie di giochi linguistici e logici all’apparenza assurdi e che sfociano in una vera e propria farsa, alla quale Socrate non si oppone con decisione, anche se è evidentissimo che potrebbe farlo. Lo spettacolo dei sofisti è intervallato da due interventi del filosofo, di tutt’altro segno, tesi a invitare il giovane Clinia a fare filosofia. Una delle prime difficoltà di chi voglia capire e interpretare questo, come tutti i dialoghi di Platone, è quella di decifrare il messaggio platonico, ricordando che esso non passa solo attraverso Socrate, ma è dato dall’intero dialogo.
978-88-343-1828-7
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
04. Palpacelli_Eutidemo.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Monografia
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 7.33 MB
Formato Adobe PDF
7.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11393/281383
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact