La dolcezza ed eccellenza degli stili. Sulle "Operette morali" di Leopardi