L’alloggio «improprio» nelle inchieste degli anni Cinquanta