La XVIII campagna di scavo archeologico ha continuato lo studio del complesso termale romano di Tifernum Mataurense (Sant'Angelo in Vado - PU), già intrapreso a partire dal 2003 ad opera dell'Ateneo maceratese. L'indagine in particolare ha inteso continuare lo scavo del quadrante II di circa 11 m. di lato nell'Area Sud delle terme romane, dove già negli scorsi anni erano venuti alla luce resti di grandi ambienti riscaldati col noto sistema dell'ipocausto. Le operazioni del 2018 hanno consentito di acquisire maggiori informazioni sulle diverse fasi di costruzione, ampliamento, rifunzionalizzazione e abbandono del monumento dall'età tardo-repubblicana al tardo Impero, così come l'organizzazione planimetrica, che prevede una probabile palaestra con sviluppo nella metà meridionale ed il canonico percorso frigidarium-tepidarium-calidarium, quest'ultimo con abside più a Nord. Scoperta in contesto stratigrafico un frammento di epigrafe probabilmente onoraria di un appartenente all'esercito romano.

XVIII campagna di scavo archeologico nell'area delle terme romane di Tifernum Mataurense (Sant'Angelo in Vado - PU) - Area Sud (quadrante II)

EMANUELA STORTONI;
2018

Abstract

La XVIII campagna di scavo archeologico ha continuato lo studio del complesso termale romano di Tifernum Mataurense (Sant'Angelo in Vado - PU), già intrapreso a partire dal 2003 ad opera dell'Ateneo maceratese. L'indagine in particolare ha inteso continuare lo scavo del quadrante II di circa 11 m. di lato nell'Area Sud delle terme romane, dove già negli scorsi anni erano venuti alla luce resti di grandi ambienti riscaldati col noto sistema dell'ipocausto. Le operazioni del 2018 hanno consentito di acquisire maggiori informazioni sulle diverse fasi di costruzione, ampliamento, rifunzionalizzazione e abbandono del monumento dall'età tardo-repubblicana al tardo Impero, così come l'organizzazione planimetrica, che prevede una probabile palaestra con sviluppo nella metà meridionale ed il canonico percorso frigidarium-tepidarium-calidarium, quest'ultimo con abside più a Nord. Scoperta in contesto stratigrafico un frammento di epigrafe probabilmente onoraria di un appartenente all'esercito romano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento:
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact