Günther Anders. Il conservatore apocalittico