Il salterio commentato di Brunune di Würzburg in area slavo-orientale. Fra traduzione e tradizione