Nelle attività scolastiche le tematiche della decisione e della scelta intervengono a diversi livelli dell’azione del docente e si esplicitano a più riprese nella fasi di progettazione, nell’azione in situazione, nella successiva riflessione sull’agito che caratterizzano l’azione del docente consapevole (Magnoler, 2011, 2012; Schon, 1983). Uno spazio che sembra particolarmente adatto ad osservare in atto le dinamiche dei processi di decisione è quello della valutazione. La valutazione scolastica è una tematica sentita come fortemente problematica, sia dai docenti, sia dai ricercatori e per questo motivo indagata a più riprese e da differenti prospettive. Negli ultimi decenni si è passati da una visione prevalentemente certificativa della valutazione, che tendeva a formalizzare, attraverso l’uso di test standardizzati, la presenza di livelli di competenza o di conoscenza predefiniti, a una visione dinamica della valutazione come strumento di formazione, come opportunità di cambiamento e di assunzione di responsabilità consapevole da parte dei soggetti coinvolti nel processo valutativo. Tutta la riflessione sulla valutazione autentica si muove in questa direzione. Vista in quest’ottica, la valutazione diventa una opportunità che permette al soggetto di crescere e di decidere secondo quale traiettoria impostare i suoi percorsi futuri.

Valutazione e decisione

GIANNANDREA, Lorella
2012-01-01

Abstract

Nelle attività scolastiche le tematiche della decisione e della scelta intervengono a diversi livelli dell’azione del docente e si esplicitano a più riprese nella fasi di progettazione, nell’azione in situazione, nella successiva riflessione sull’agito che caratterizzano l’azione del docente consapevole (Magnoler, 2011, 2012; Schon, 1983). Uno spazio che sembra particolarmente adatto ad osservare in atto le dinamiche dei processi di decisione è quello della valutazione. La valutazione scolastica è una tematica sentita come fortemente problematica, sia dai docenti, sia dai ricercatori e per questo motivo indagata a più riprese e da differenti prospettive. Negli ultimi decenni si è passati da una visione prevalentemente certificativa della valutazione, che tendeva a formalizzare, attraverso l’uso di test standardizzati, la presenza di livelli di competenza o di conoscenza predefiniti, a una visione dinamica della valutazione come strumento di formazione, come opportunità di cambiamento e di assunzione di responsabilità consapevole da parte dei soggetti coinvolti nel processo valutativo. Tutta la riflessione sulla valutazione autentica si muove in questa direzione. Vista in quest’ottica, la valutazione diventa una opportunità che permette al soggetto di crescere e di decidere secondo quale traiettoria impostare i suoi percorsi futuri.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
decisione_giannandrea.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato (es. Copertina, Indice, Materiale supplementare, Abstract, Brevetti Spin-off, Start-up etc.)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 87.79 kB
Formato Adobe PDF
87.79 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11393/133236
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact