Persona, azione, lavoro: per una teoria trascendentale della prassi