L’Eutidemo è uno dei dialoghi più disorientanti di Platone: la scena è dominata, infatti, da due eristi, Eutidemo e Dionisodoro, giocolieri di parole che si atteggiano a grandi maestri, ma che, in realtà, non fanno che costruire sofismi, per essere dichiarati, alla fine, vincitori in una - apparentemente inconsistente - gara di discorsi, nata però da un invito molto serio di Socrate: dato che i due sofisti si sono dichiarati maestri di virtù, invitino il giovane Clinia - che è nell'età adatta per essere educato - a fare filosofia e a perseguire la virtù (275 A 4-7). Siamo quindi di fronte a un dialogo protrettico, che deve invitare alla filosofia e Platone, mettendo a tema il problema dell'educazione, contrappone a Socrate, buon maestro, Eutidemo e Dionisodoro, cattivi maestri.

Maestri brutti e cattivi per insegnare il bene e il bello. L'Eutidemo di Platone

Palpacelli L.
2017

Abstract

L’Eutidemo è uno dei dialoghi più disorientanti di Platone: la scena è dominata, infatti, da due eristi, Eutidemo e Dionisodoro, giocolieri di parole che si atteggiano a grandi maestri, ma che, in realtà, non fanno che costruire sofismi, per essere dichiarati, alla fine, vincitori in una - apparentemente inconsistente - gara di discorsi, nata però da un invito molto serio di Socrate: dato che i due sofisti si sono dichiarati maestri di virtù, invitino il giovane Clinia - che è nell'età adatta per essere educato - a fare filosofia e a perseguire la virtù (275 A 4-7). Siamo quindi di fronte a un dialogo protrettico, che deve invitare alla filosofia e Platone, mettendo a tema il problema dell'educazione, contrappone a Socrate, buon maestro, Eutidemo e Dionisodoro, cattivi maestri.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
39. Il bello, il brutto e il cattivo.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Contributo in volume
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.81 MB
Formato Adobe PDF
1.81 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11393/297527
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact